Tag

«Noi affermiamo la nostra convinzione che tutti coloro che stanno prendendo decisioni angosciose riguardanti la sorte di Gesù Nazareno agiscono con integrità e per il bene di Gesù, secondo come lo vedono».

Se tanto mi dà tanto, questo è ciò che avrebbero detto i vescovi inglesi se fossero stati presenti a Gerusalemme, nell’anno 30, quando le autorità legittime di quel tempo misero legittimamente a morte, dopo un  processo, Gesù di Nazaret. Seguendo i protocolli!

L’arcivescovo di Liverpool, di suo, avrebbe forse aggiunto: «I am grateful for the medical and chaplaincy care which Jesus is receiving» – (Ed in effetti lo hanno pure idratato con la somministrazione di acqua e aceto) – «I know that they are doing everything that is humanly possible» – (Come non essere d’accordo? Più di così non si sa che cosa potessero fargli) – «And our prayer at this difficult moment is that the Lord will give everyone the spiritual strength to face the immediate future» (E su questo non ci piove).

Annunci